Lazio - Roma Fashion Show 2014

Si è concluso al di là delle migliori previsioni il Roma Fashion Show, evento di presentazione delle collezioni 2015 made inNicole Fashion Group. Oltre 1500 i partecipanti che hanno affollato il Marriott Park Hotel di Roma dal 12 al 15 aprile scorsi: stampa, addetti ai lavori e circa 800 buyers accorsi da tutta Italia e da 40 nazioni estere, per gustare l'anteprimamondiale di Nicole, Colet, Jolies e Romance, le quattro linee disegnate da Alessandra Rinaudo.È stata proprio lei, fashion designer e direttore creativo del gruppo, vestita di un abito in pizzo blu notte e di una sinceraemozione, ad aprire la serataIn prima fila, tra tutte le grandi firme del settore wedding, il presidente Carlo Marco Cavallo, che dasempre cura la parte manageriale dell'azienda. Al suo fianco, Enzo Miccio, ospite non solo come testimonianza dellapartnership avviata dal brand con il canale Real Time e del nuovo programma in partenza a maggio 2014, “ Enzo MissioneSpose”, realizzato con gli abiti Nicole. Ma anche per un'ulteriore sorpresa che è stato proprio il wedding planner a svelare: illancio della Enzo Miccio Bridal Collection, nuova linea di moda sposa da lui firmata e prodotta da Nicole Fashion Group, inpresentazione il prossimo 23 maggio a Milano. Un susseguirsi di collaborazioni e progetti dalle passerelle ai canali televisivi,dunque. Senza mai, tuttavia, distogliere l'attenzione degli incontrastati protagonisti: gli abitiA dominare il catwalk è stata una collezione ispirata al mondo del cinema e a una delle sue icone: Audrey Hepburn.“Colazione da Tiffany” è il mood 2015 non solo per il colore tendenza introdotto per abiti e accessori. La pellicola è stata il filrouge di tutto lo show, un omaggio all'universo cinematografico di Audrey e al suo gusto anni sessanta: dalle malinconichenote di “Moon River”, indimenticabile colonna sonora del film, alla concezione di eleganza sobria e al tempo stessorivoluzionaria, tipica dell'attrice. Non solo moda, dunque, ma una collisione di forme artistiche. Cinema, ma anche musica,proposta attraverso la voce di un baritono napoletano. E danza, con l'inattesa esibizione di un trio di ballerini berlinesi,metafora del processo di creazione di un abito. E infine la grande chiusura: un tripudio di abiti in Tiffany, dalla sinuosa linea asirena, hanno solcato la passerella sulle scene black&white di “Breakfast at Tiffany's”. Una collezione ispirata ad Audrey,quindi, ma figlia del nostro tempo e dedicata a principesse moderne, donne pragmatiche ed emancipate che, per le proprienozze, perseguono il sogno.

Tags:

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Sposa Channel - Sposapocket

Copyright ©  Edizioni Leo Mazza - Cosenza - Calabria - Italia -  mail sposachannel@gmail.com