Incontro con lo stilista

A cura di Leo Mazza

Antonio Riva

ll riassunto del mio stile: sobrio, discreto, lineare, ma sempre con quel “modern twist”.

In occasione dell’inaugurazione del Corner Shoow Room, firmato Antonio Riva presso l’Atelier Corso Mazzini Lab Sposa a Cosenza abbiamo incontrato lo stilista milanese. Ci teniamo a precisare che lo stilista ha seguito direttamente l’apertura dello shoow room dando consigli sull’arredo e colori dell’intero atelier.

Come nasce la sua passione per la moda? 

E’ una passione nata davvero molto presto, ero un bambino. Un bambino follemente innamorato del disegno e delle figure femminili che volevo rendere più belle, uniche, perfette ed eleganti….  Ero un piccolo sognatore... e devo dire che l’aspetto del sogno per fortuna mi è rimasto anche da adulto… 

 

Lei è architetto. Quanto hanno inciso i suoi studi nella realizzazione delle sue collezioni?

Hanno inciso molto.  Penso per esempio al mio amore per i volumi, i tagli o le forme che fanno sicuramente parte del mio gusto, del mio “linguaggio” e del mio modo di vedere la sposa. Ma è anche vero, che nascono dalla mia “forma mentis” universitaria, da vero architetto, che ragiona con quell’ accento sempre un po’ progettuale, a volte quasi un po’ matematico – aspetto che caratterizza la nostra professione – e che io traduco poi sugli abiti..

 

Chi è la sposa di Antonio Riva?

E’ una donna elegante che ha fatto della discrezione, sobrietà e misura - accompagnata però da aspetti più giocosi ed ironici - il suo modo d’essere. Non a caso i miei modelli per quanto lineari, leggeri, hanno sempre quel “guizzo” che li rende singolari. 

 

Nella collezione 2017 Flying Away ogni abito porta un nome di donna, sono abiti che ha associato a persone conosciute? 

Partirei dal fatto che in ogni mia collezione c’è sempre molto del mio mondo. E con questo intendo anche quello più intimo e privato composto dalle persone che mi circondano quotidianamente e che fanno parte della mia vita.  E’ normale che io tragga perciò spesso ispirazione da loro. Io  poi sono innamorato delle donne… e alcuni tra i tanti nomi dei modelli sono proprio legati ad alcune di loro: amiche, muse, ma anche donne conosciute per esempio durante i miei viaggi che con un loro gesto, o modo di porsi mi hanno incantato ed influenzato “creativamente”.

 

Nella collezione 2017 c’è un abito che riassume Antonio Riva?

Sono sincero. Ogni singolo modello è una parte di me … ed è il riassunto del mio stile: ovvero sobrio, discreto, lineare, ma sempre con quel “modern twist”.

 

Lei ha i suoi Atelier a Milano, San Pietroburgo e Dubai, in cosa si differenzia la sposa italiana? 

Non parlerei nello specifico di sposa italiana, ma semplicemente di donne in generale. Perché che siano italiane, lei fa riferimento ai miei Atelier di Milano, piuttosto che Dubai o San Pietroburgo, tutte loro hanno comunque un aspetto che viene prima di tutto. Ovvero mi chiedono di essere eleganti, belle ed uniche in un giorno così speciale… Questa è la richiesta ed elemento più importante che va in parallelo ad ogni cultura e tradizione.

 

Quale attrice del passato avrebbe voluto vestire?

Sicuramente Grace Kelly, unica ed elegantissima.

 

Viene spesso in Calabria, che rapporto ha con questa terra e i calabresi? 

Ho un rapporto di profondo rispetto e simpatia. Amo la straordinaria accoglienza dei calabresi e nello stesso tempo la loro spiccata riservatezza… 

 

Ha avuto modo di visitare la città (Cosenza)? 

Sono sincero…non come vorrei …. Ma mi sono ripromesso di farlo quanto prima … Sono una persona molto curiosa… 

 

Tutti dicono che è uno dei centri storici (Cosenza) più belli del Meridione, lei che ne pensa? 

Uso solo un termine che racchiude in “toto” cosa penso: è spettacolare…

Antonio Riva, Terry Saponaro, Corso Mazzini Lab Sposa
Antonio Riva inaugurazione Atelier Corso Mazzini lab Sposa
Antonio Riva, Leo Mazza Editore

Sposa Channel - Sposapocket

Copyright ©  Edizioni Leo Mazza - Rende - Calabria - Italia - Via Don Minzoni 48 - Rende (Cs) ITA  - mail sposachannel@gmail.com

Antonio Riva durante l'inaugurazione Atelier Corso Mazzini lab Sposa